ESSERI URBANI 2020 – Open Call

L’Aps U Jùse indice la seconda edizione della Call Internazionale ESSERI URBANI the other side of art. Lo scopo è quello di selezionare 10 progetti artistici site specific, protagonisti di una esposizione a cielo aperto lungo le vie del centro storico di Locorotondo dal 19 giugno al 13 settembre 2020: il Festival di Arte Contemporanea ESSERI URBANI Eterotopia.

La partecipazione è gratuita. Il bando è rivolto ad artisti, designer e architetti di qualsiasi età, purchè maggiorenni, nazionalità e sesso, residenti in Italia o all’estero, i quali dovranno presentare un progetto sul tema dell’edizione in corso. È ammessa la partecipazione di gruppi di artisti, i quali dovranno indicare un referente.

Il bando scade il 5 aprile 31 maggio 2020.




Il tema di questa seconda edizione di Esseri Urbani è appunto “Eterotopia”. I candidati dovranno declinare il proprio progetto artistico sul suggestivo concetto coniato dal filosofo francese Michel Foucault negli anni Sessanta.


Su indicazione del Comitato tecnico-scientifico del festival, le opere selezionate dovranno essere installate, negli spazi assegnati dall’organizzazione sulla base dei progetti inviati, tra il 08/06/2020 e il 18/06/2020 (ore 12:00). Le operazioni di montaggio sono interamente a cura del proponente.
Si precisa che i progetti dovranno dialogare con gli spazi, caratterizzati dal candore delle facciate e dal groviglio di vicoli, stretti scalini, piccoli archi tra i tetti e slarghi. Le installazioni, inoltre, dovranno essere amovibili e non intaccare in alcun modo le strutture circostanti.

Al progetto artistico potrà inoltre aggiungersi la proposta di un’attività collaterale – laboratorio, talk o altro – a cura del candidato: tale attività dovrà eventualmente realizzarsi durante il periodo del Festival (non in concomitanza con l’inaugurazione) e dovrà avere attinenza con l’opera e il curriculum del candidato. L’attività proposta sarà fruibile al pubblico previo versamento di una quota di partecipazione da concordare con l’organizzazione; il n.% della suddetta quota è da considerarsi quale compenso per l’attività svolta.
Lo scopo è quello di esplorare le possibilità di interazione tra linguaggi artistici e tessuto urbano, generando un percorso inedito e temporaneo che attraverserà vicoli, slarghi e piazze in un vero e proprio museo diffuso a cielo aperto, invertendo il paradigma per il quale devono essere le persone a cercare l’arte nei musei, portando l’arte per strada, nei luoghi dove le persone vivono.

Esseri Urbani è il primo Festival d’arte contemporanea del Sud Italia accessibile a persone con diverse abilità (non udenti, non vedenti e ipovedenti, ecc.), grazie all’attivazione di una serie di servizi loro dedicati.


Ad ognuno dei candidati selezionati sarà corrisposto, al termine della manifestazione, un contributo di € 1.000,00 a titolo di rimborso spese per l’acquisto di materiali, trasporto, montaggio e smontaggio dell’opera, manutenzione della stessa per tutto il periodo dell’installazione ed eventuali spese di vitto e alloggio, che saranno interamente a carico del proponente.




bando completo e moduli su www.esseriurbani.it/open-call-2020